Piazza del Duomo a Pisa

Piazza del Duomo a Pisa

©Bigstock.com/ViFi

Quando senti il nome di Pisa, probabilmente penserai ad una particolare torre che è tutto fuorché dritta. Certamente, per molti turisti la Torre Pendente è un punto di riferimento della città toscana, anche se è soltanto una delle tante attrazioni in Piazza del Duomo. Conosciuta anche come Piazza dei Miracoli, è il luogo di quelle che sono le maggiori e le più importanti attrazioni di Pisa, le quali hanno avuto un grande impatto sulle straordinarie caratteristiche dell’arte e dell’architettura italiana, ben oltre il Medioevo. La piazza, già dal 1987, è stata anche riconosciuta Sito del Patrimonio Mondiale UNESCO.

Una posizione periferica e una grande influenza

Di solito, compaiono nell’elenco UNESCO i centri storici e i borghi medievali. Piazza del Duomo, nonostante sia collocata al confine nord-occidentale della città, assume un notevole ruolo nella vita cittadina di Pisa. Sebbene questa sua posizione periferica sembri insolita, in realtà ha perfettamente senso. Forse visiterai la Piazza della Cattedrale quasi di proposito per un giro turistico, considerato che l’attuale centro storico, con il suo caratteristico stile toscano, è collocato in una posizione relativamente tranquilla.

Gli stessi edifici sono stati costruiti per la maggior parte durante l’XI e il XII secolo. Ancora oggi hanno un effetto quasi ipnotico che attrae innumerevoli turisti da tutto il mondo. Lo stile architettonico di ogni chiesa e monumento situato sul prato verde accanto alla fortificazione della città antica avrebbe ben presto fatto il giro del Paese, dal nord al sud. Fino al XIV secolo, molte città e molti architetti tentarono di emulare l’aspetto speciale, quasi radiante, di Piazza dei Miracoli. Ti piacerebbe conoscere esattamente gli edifici che puoi trovare qui? Bene, allora è tempo di dare un’occhiata alle attrazioni in Piazza del Duomo a Pisa!

La Cattedrale di Pisa

Piazza del Duomo a Pisa, UNESCO

©Bigstock.com/moomusician

Rimarrai stupito di sentire che la costruzione della Cattedrale dell’Arcidiocesi di Pisa è durata oltre 200 anni. Stazionando di fronte ad essa probabilmente non ti accorgerai di come gli architetti hanno portato avanti la progettazione della facciata utilizzando per tutto il tempo lo stesso materiale da costruzione, il marmo di Carrara. Non dovrebbe sorprendere che, tra le altre città, anche Siena e Firenze, sono state ispirate da questa monumentale costruzione cristiana.

Ad oggi non è possibile datare la Cattedrale con precisione. È davvero un peccato poiché la sua facciata segna il significativo passaggio da una parte realizzata con pareti lisce ad una decorata con sculture, un’autentica novità nell’architettura europea. In quanto tale, ha un gran numero di decorazioni sul muro esterno realizzate in marmo multicolore, mosaici e oggetti in bronzo. Sfortunatamente, un grave incendio ha distrutto gran parte dell’interno nel 1595. Ad esempio, il soffitto con pannelli dorati è stato inserito durante i lavori di restauro. Gli splendidi affreschi e mosaici della cupola e del pulpito completano in maniera formidabile i monumentali pilastri in marmo.

La Torre Pendente di Pisa

Le fondazioni per un campanile indipendente, ma facente parte della Cattedrale di Pisa, furono gettate il 9 agosto 1173. Dodici anni dopo, la costruzione aveva appena raggiunto il terzo piano quando il campanile iniziò a pendere verso sud-est provocando un arresto della costruzione per qualche secolo. Soltanto circa 200 anni dopo la Torre Pendente di Pisa, ora punto di riferimento della città, è stata completata apportando alcune modifiche.

Ma perché la torre pende ugualmente? Probabilmente ciò è dovuto alla scarsità della sabbia e al terreno paludoso. Tuttavia, sorge sul limite di un’antica isola che era accanto al vecchio bacino portuale. Ora, l’angolo di inclinazione della torre si aggira intorno ai quattro gradi, con il pendolo al suo interno che arriva quasi a toccare una parete laterale. Le visite ora sono di nuovo possibili: 15 minuti per non più di 40 persone alla volta. Speriamo che non soffriate il mal di mare!

Il Battistero

La Cattedrale di Pisa ha ottenuto la costruzione del suo piccolo battistero alla metà del XII secolo; certo, piccolo se confrontato con la Cattedrale stessa. Lo stile romanico della chiesa a pianta circolare è, di per sé, piuttosto imponente soprattutto grazie alla facciata riccamente decorata. I busti sopra le arcate del più grande battistero cristiano del mondo rappresentano apostoli e profeti. Tuttavia, sono riproduzioni degli originali di Giovanni Pisano. Gradini senza fine ti conducono proprio al di sotto del tetto della cupola regalandoti un’incredibile vista sul fonte battesimale realizzato dal Da Como. E non farci nemmeno raccontare dell’eco…

Le altre attrazioni in Piazza del Duomo

Nella piazza della Cattedrale di Pisa, oltre questi tre monumenti principali, troverai molte altre interessanti attrazioni. Per te, ne abbiamo selezionate alcune delle nostre preferite:

  • Il Camposanto Monumentale: all’estremità nord Piazza del Duomo ospita un cimitero monumentale. Secondo la tradizione, fu costruito su un terreno sacro riportato dai crociati dalla Terra Santa. Una facciata gotica con arcate ceche ti conduce all’interno del complesso. Ammira i vari affreschi attentamente restaurati e i sarcofagi tardo-antichi che, nel chiostro, fungevano fin dal Medioevo, da luoghi di sepoltura per la nobiltà.
  • Il Palazzo dell’Opera: questo complesso di edifici situati a nord-est della piazza riunisce diverse costruzioni di epoche successive. Le singole case del Palazzo dell’Opera che sono state costruite tra il XIV e il XIX secolo in origine servivano come abitazioni per gli operai del complesso della Cattedrale. Ad oggi, solo poche stanze sono utilizzate come uffici, mentre altre sono state aperte al pubblico soltanto pochi anni fa.
  • L’Ospedale Nuovo di Santo Spirito: il “Nuovo Ospedale di Santo Spirito” è stato costruito al posto di un ospedale più antico e più piccolo nella parte sud-orientale della piazza nel 1257 e pensato per fornire rifugio ai poveri e ai malati, agli orfani e ai pellegrini. Tuttavia, l’ospedale dietro la facciata gotica è stato rimpiazzato dal Museo delle Sinopie. Qui dai un’occhiata alla meraviglia del Camposanto Monumentale: le sinopie dell’affresco riportate alla luce, una sorta di disegno degli affreschi, realizzate con un colore naturale marrone-rossastro.

 

Ancora oggi Pisa resta estremamente affascinante. Questa città splendida ed impressionante con il suo centro storico leggermente isolato riesce ancora a stupire ed ispirare i visitatori. Durante la tua visita, ti accorgerai presto che Piazza del Duomo è molto di più rispetto alla “sola” imponente Torre Pendente. Resta incantato dal monumentale complesso della Cattedrale con i meravigliosi edifici dalle sontuose facciate: ZAINOO ti augura tanto divertimento durante il tuo viaggio nel cuore della Toscana!

Comments are closed.